Informativa Cookie

Ente non profit per la promozione della cultura della solidarietà tra le Comunità del Veneto.
Contattaci al numero: 335.799.54.57

Progetti attivi

 Vi presentiamo i nostri primi progetti attivati.

Tutti possono partecipare ai progetti. Contattate subito la Segreteria dell’Associazione.

C’è posto per tutti ma è necessario prenotarsi per rispondere meglio alle diverse esigenze.

Per la partecipazione ad alcuni progetti è necessario contribuire alle spese organizzative.
Info in Segreteria.

1) Progetto “MANOVRE DI DISOSTRUZIONE DELLE VIE AEREE NEL BAMBINO E PRIMO SOCCORSO PEDIATRICO”

L’Accademia della Solidarietà – grazie all’impegno di propri soci e con l’apporto ed il sostegno della Cassa Mutua Vitapiù – cerca di diffondere sul territorio la cultura del “vivere in salute” tra la popolazione ed in particolare è sempre disponibile a tenere serate informative di primo soccorso pediatrico e di manovre disostruttive delle viee aeree nel bambino, rivolte a maestre, educatrici, genitori, nonni, tate…..

All’Associazione piacerebbe che tutte le Scuole dell’Infanzia del territorio aderissero a questa iniziativa…. ne va della vita dei bimbi e, sapere che le maestre e gli operatori che lavorano all’interno dell’asilo sono preparati di fronte ad un’emergenza pediatrica, fa la differenza per vivere più “in salute”…

La serata (un paio d’ore) è gratuita ed alterna un momento di teoria e poi una parte pratica sui manichini. I soci volontari – Istruttori di Rianimazione Cardiopolmonare adulta e pediatrica (di nota agenzia nazionale di alta formazione per il soccorso, accreditata in Regione Veneto dal SUEM 118) che non chiedono alcun compenso. E’ la missione della nostra Accademia della Solidarietà.

2) Progetto “SPORT, SALUTE E SICUREZZA”

Il progetto studiato dall’Accademia della Solidarietà di Vedelago insieme alla Cassa Mutua Vitapiù (riferimento regionale di importante Centro di Formazione nazionale) è Patrocinato dal Comune di Vedelago e gode del supporto e del partenariato attivo del Credito Trevigiano.

Prevede varie iniziative mirate ad attuare le indicazioni della Legge “Balduzzi” sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari e tende a sensibilizzare il territorio, i cittadini e le associazioni sportive e ricreative alla cultura del primo soccorso, all’addestramento e all’uso consapevole del defibrillatore.

Questo progetto intende corsoblsdcontribuire a rendere più consapevoli i cittadini sui rischi della salute e condurre un approccio metodico ad un intervento di primo soccorso, oggi salva-vita.

E’ prevista la frequenza obbligatoria all’incontro di una intera giornata in aula per la formazione di Operatori BLS-D laico. Se saranno superate positivamente le prove teoriche e pratiche, gli Istruttori rilasceranno al termine della giornata il brevetto di Operatore BLS abilitato all’Uso del Defibrillatore (adulto/pediatrico/infante).

Ogni Istruttore BLSD è riconosciuto, accreditato e abilitato alla docenza anche dal Centro Regionale Emergenza-Urgenza / SUEM della Regione Veneto (CREU).

3) Progetto “CARITA’ FARMACEUTICA”

L’Accademia della Solidarietà aderisce all’iniziativa annuale “GIORNATA NAZIONALE DELLA RACCOLTA DEL FARMACO” promossa dalla FONDAZIONE BANCO FARMACEUTICO, in partnership ad altre Associazioni del territorio, al fine di presidiare tutto il comprensorio con volontari in farmacia.

Nello spirito di carità a favore delle persone indigenti che non possono permettersi di comprare i farmaci, l’Accademia della Solidarietà per l’edizione 2015 è diventata capofila per l’area castellana ed ha indicato come beneficiario della raccolta farmaci la Cooperativa Sociale GAP onlus di Castelfranco Veneto..

Durante l’anno organizza più e diversi incontri di sensibilizzazione alla generosità e alla “carità farmaceutica”.

4) Progetto “RETE TRASPORTI SOLIDALI”

L’Associazione ha messo in atto iniziative di trasporto sociale con accompagnamento. Il progetto intende affrontare il problema della mobilità riguardante persone anziane, disabili (comprendendo le diverse categorie della disabilità, dai giovani studenti disabili, ai disabili adulti, alle persone che diventano disabili e perdono l’autosufficienza a seguito di una malattia o di un incidente), ed in generale tutte le persone in condizione di disagio (permanente o temporaneo) prive di idonea rete familiare di supporto e/o non in grado di utilizzare i mezzi pubblici, per poter accedere a diverse tipologie di strutture (es. socio-assistenziali, socio-sanitarie e sanitarie, centri diurni, istituzioni scolastiche, centri estivi, uffici) nonché alla rete di servizi socio – ricreativi ed aggregativi.

Il progetto intende in particolare: mettere in rete gli attori del territorio (Associazioni, Comuni, LSS, RSA, privati) con l ’ obiettivo di condividere un programma d ’ azione comune finalizzato al trasporto dei soggetti svantaggiati nonché attuare nei comuni del comprensorio la possibilità di soddisfare le richieste di trasporto sociale col sistema “a chiamata ” , consentendo flessibilità, duttilità, servizi personalizzati e “su misura ” rispetto al bisogno dei cittadini in condizione di svantaggio sociale e con difficoltà di supporto familiare.

5) Progetto ”MAMME e LABORATORIO ESPRESSIVO – MOTORIO PER PERSONE CON DISABILITA’ O IN STATO DI DISAGIO”

L'Accademia della Solidarietà propone ai soci e alla popolazione attività per sviluppare insieme con i soci volontari – istruttori sportivi ed in partenariato con l’Associazione “Asd Tuttotondo di Camposampiero” ed il "Gruppo Atletica Vedelago", un percorso sportivo-ludico-motorio per mamme e bimbi, anche portatori di handicap.

Si tratta di un primo progetto per l’area veneta che affianca allo sport atti di solidarietà e vicinanza a chi è meno fortunato di noi.

La disabilità può essere "sconfitta" vivendo in modo attivo e col supporto di tanti giovani volontari che affiancano il gioco e lo sport all’attenzione di bambini e mamme con disabilità fisica.

6) Progetto “CITTADINO DEL MONDO”

La nostra Associazione propone di affrontare il tema dell’apprendimento delle lingue straniere a tutti i livelli (sia per principianti, sia per scolarizzati, sia per adulti).

Tale iniziativa è vista nella prospettiva dell’approccio umanistico, che ha trovato nella didattica laboratoriale una risposta esauriente alle esigenze comunicative ed operative.

Conoscere le lingue straniere permette una maggiore integrazione culturale tra i popoli e l’Accademia della Solidarietà vuole sviluppare il concetto di “cittadinanza mondiale”, che affianca all’aspetto interculturale l’aspetto tecnologico e la multi – etnicità comunicativa, nell’ottica di un apprendimento integrato delle lingue.

7) Progetto “ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA”

Abbattere le nuove “barriere telematiche” attraverso l’organizzazione e conduzione di i ncontri informativi di base sull’informatica, rivolti a persone che intendono approcciarsi per la prima volta all’uso del computer. I partecipanti impareranno a conoscere il PC, come gestire ed archiviare i files, utilizzo dei principali strumenti di videoscrittura, foglio elettronico, stampa dei documenti e salvataggio su disco fisso e memorie esterne. Potranno anche raggiungere direttamente da casa uffici e pubblica amministrazione senza muoversi dal proprio domicilio, attraverso la conoscenza delle tecnologie di internet e dell’email.